HOMO è un’associazione senza scopi di lucro, nata dalla volontà e dalla passione di Liliana Villa, cuore vitale di Homo, anima e coscienza critica di ogni azione passata e guida ed ispirazione per i progetti futuri.

L’obiettivo dell’Associazione è il sostentamento di attività – sia sociali che individuali – di promozione umana, intesa come libertà dal bisogno materiale, come conquista intellettuale, come crescita spirituale della persona, in quanto destinataria della redenzione cristiana.

Per raggiungere questo obiettivo Homo si propone di finanziare e sostenere progetti di:

  • singoli, per favorire attività con cui realizzare la loro creatività e il loro talento
  •  istituzioni e associazioni che necessitino di supporto e sostegno per la realizzazione di specifiche iniziative.

L’associazione prevede un consiglio direttivo che ha lo scopo di individuare iniziative coerenti con i propri obiettivi da sottoporre all’approvazione dell’assemblea dei soci.

LA FONDATRICE LILIANA VILLA (1922-2018)

Bergamasca, figlia di Cesare Villa, Direttore dell’Istituto Arti Grafiche di Bergamo e di Giovanna Alberti, molto più giovane dei suoi quattro fratelli, orgogliosa della sua maestra e dei suoi studi, prima “ragazza” iscritta al Liceo Scientifico Lussana con due amiche. Durante la guerra è pendolare tra Bergamo e Milano, dove si trasferisce poi per gli studi superiori e per frequentare i primi anni della Facoltà di Architettura al Politecnico.

Raffinata, curiosa, acculturata ed esigente al punto di essere provocatoria nella sua continua ricerca di approfondimento e confronto, riservata nel parlare di sé e nel riferire di altri.

Nel 1962 incontra alla Clinica Madonnina di Milano il cappellano don Luigi Verzè. Diventa sua collaboratrice nella realizzazione delle attività di assistenza agli anziani e ai bambini disadattati dell’Opera Monte Tabor, ma soprattutto nella realizzazione dell’Ospedale San Raffaele di Milano, grande opera a servizio della collettività, per proseguire poi con la creazione e l’allestimento di una casa scuola di formazione al “Tabor”, a Illasi (Verona).

La sua personalità eclettica e complessa si esprime a tutto campo dall’ambito teologico e mistico ispirato agli insegnamenti di Santa Teresa di Dio, all’ambito pragmatico e scientifico tipico dei suoi tempi.

Terreno fertile per la sua creatività sono gli ambienti ospedalieri e le cappelle dell’Ospedale San Raffaele di Milano e di Roma e della Casa del Tabor.

Tutta questa esperienza di vita vissuta, di continuo confronto, di cordiale entusiasmo e tanta tenacia saranno l’humus che la sosterrà quando, a partire dagli anni ’90, lascia Milano e si ritira al Monte Tabor dove fonda HOMO, Associazione a cui con volontà ferrea e molta caparbietà dedica tutto il resto della sua vita.

ORGANIGRAMMA

Presidente: Don Giovanni Battista Naletto

Consigliere: Giancarlo Gironi

Consigliere: Angiola Minotti

  STATUTO